Cerca
  • Berti Fabrizio

“Effigie”, viaggio nei ricordi del pittore Berti



TAQUINIA - È stata inaugurata sabato scorso, presso l'Auditorium San Pancrazio, “Effigie”, la mostra del pittore Fabrizio Berti. Grande partecipazione e affluenza di pubblico. Il percorso espositivo è stato introdotto dal Presidente dell'Università Agraria Tarquinia, Avv. Alessandro Antonelli, che ha narrato dei primi incontri con l'artista Berti, accomunati da una stessa passione , sottolineando quanto sia importante sostenere le iniziative culturali in una Città come Tarquinia, patria di artisti in epoche recenti che ripercorrono a ritroso nel

tempo la maestria di un popolo che ancora echeggia in questi luoghi.

“Effigie rappresenta la volontà di proseguire nella memoria, nella rappresentazione, nel ricordo. - così ha aperto il suo intervento il Prof. Alberto D'Attanasio, Docente ordinario di semiologia dei linguaggi non verbali presso l’istituto di scienze sociali di Foligno - Nella pittura di Berti c'è la volontà di voler dare un senso universale ai personaggi che affollano e abitano le sue tele: la bambina sull'altalena, il raccoglitore di fiori di loto, i bevitori di birra non hanno un volto definito. Ciascuno di noi può identificarsi in questo mondo fatto di 'vivida evanescenza'. Tarquinia ha una aurea magica e percettibile. – ha concluso il prof. D’Attanasio - E' il luogo d'arte per eccellenza, ogni pietra narra una storia, resa immortale, attraverso il tempo, dalla rappresentazione artistica di coloro che la vivono.” La Mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 15 agosto, dalle 18,00 alle 22,00.

4 visualizzazioni

2020 © Fabrizio Berti