Cerca
  • Berti Fabrizio

MOSTRA D'ARTE "PROFUMO DI COLORE" DI FABRIZIO BERTI: ARTISTA SELEZIONATO DA VITTORIO SGARBI


TARQUINIA - Dall’11 al 31 ottobre nella suggestiva Chiesa di Notre - Dame nel cuore del parco naturale dell'Altmühltal si svolge la Mostra di Fabrizio Berti . " Profumo di Colore ". Il percorso comprende dipinti oggetto di suggestioni indelebili e impresse in ricordo della sua permanenza a Eichstätt nel 2013 è presente una raccolta variegata di opere d'arte realizzate nel suo studio dell’amata Tarquinia,

frutto della sua continua ispirazione aristica.

L’artista Fabrizio Berti, nel suo cammino artistico, non a caso, ha scelto di esporre le sue opere in Germania, inconsciamente ha scelto siti suggestivi, vicini alla sua città d’origine. Eichstätt è per il Maestro Fabrizio Berti una città che combina l'architettura antica e moderna con sapiente equilibrio, difficile da coniugare.

L’essere ospitato nella sede di Notre Dame, così stupefacente per lo stile e per la armonia storica che vi si respira,a fronte alla sua preziosità storica.

E’ per la sua vicinanza alle culture Francofone che Fabrizio Berti ha scelto come località di viaggio e di ispirazione la Germania, visitando luoghi storici che hanno ispirato i grandi della musica, la vecchia città imperiale di Norimberga e le antiche città vescovili tra cui Eichstätt, da lui tanto amata e di cui ritrae i profili architettonici barocchi, eccelsa nelle sue caratteristiche artistiche salienti. L’artista Fabrizio Berti ama il viaggio nella Germania del passato e i grandi spazi verdi delle campagne che contornano le città che ancora oggi nella loro connotazione moderna mantengono la loro tradizione volta all’antico.

Lo stile inimitabile di Berti è l’elemento che ha spinto il critico d’arte Vittorio Sgarbi a selezionare le sue opere esposte in occasione di "Spoleto Arte incontra Venezia" – Venezia , conclusasi lo scorso 24 ottobre.

"Profumo di Colore" è l’inno all’arte Italiana contemporanea dove confluiscono l’intensità del colore sui ritratti e i paesaggi, sospesi nell’attesa, i cui protagonisti in assoluto sono folle di uomini e donne senza volto, flou, sbiaditi che assurgono a un’identità universale.

L’arte di Berti contribuisce ad imprimere un distacco dai personaggi raffigurati in una situazione specifica e in un luogo “conosciuto”, l’intento è raffigurare scene di vita familiare dove il pubblico diventa protagonista.

Chi non è artista si trova di fronte a un quesito molto imbarazzante, se gli si chiede fin dove l'artista prenda sul serio ciò che per lui dovrebbe essere, e sembra essere, la cosa più seria; quanto prenda sul serio se stesso e quanto invece sia scherzo, celia o mascherata. (Thomas Mann da Doctor Faustus)

1 visualizzazione

2020 © Fabrizio Berti